Compliance e certificazioni

Il nostro sistema di Compliance e le certificazioni Rangers

Benvenuti nella sezione del nostro sito web dedicata ai temi di compliance.

Come società Rangers, riteniamo che l'etica e la legalità siano valori fondamentali per guidare le nostre attività.

In questa sezione del nostro sito web, vogliamo fornirvi informazioni dettagliate sui nostri sistemi di compliance, al fine di trasmettere la nostra dedizione a una gestione aziendale responsabile ed etica.

Rangers ha adottato un sistema di amministrazione e controllo di tipo tradizionale strutturato su un Consiglio di Amministrazione e un Collegio Sindacale nominati dall’Assemblea degli Azionisti.


Rangers S.r.l. è un’azienda del gruppo Battistolli.

Modello D.LGS 231/01

Abbiamo ritenuto fondamentale adottare il Modello Organizzativo 231 al fine di garantire la legalità e la trasparenza delle nostre attività e di dimostrare il nostro impegno a creare un ambiente di lavoro sano e trasparente, dove l'integrità e l'etica sono valori fondamentali.

L’Organismo di Vigilanza, la cui nomina è stata riconfermata con delibera del C.d.A. del 09 novembre 2023, è composto da tre membri:

Presidente: Prof. Avv. Antonio Pagliano
Membro: Avv. Jacopo Scotti Ferro
Membro: Avv. Stefano Mazziotti di Celso

Scarica il modello 231

Codice etico

Riteniamo che l'etica e la governance siano principi fondamentali per il nostro modo di operare.

È per questo motivo che abbiamo deciso di adottare il nostro Codice Etico, che è stato approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione il 3 dicembre 2012 e successivamente revisionato nel mese di luglio 2014 e, da ultimo, nel mese di novembre 2023.

Siamo consapevoli che un Codice Etico sia uno strumento indispensabile per garantire che le nostre attività aziendali siano in linea con i valori che ci ispirano.
Nel nostro Codice Etico sono sanciti i principi e i valori che guidano la nostra azienda nel raggiungimento dei suoi obiettivi.

Consulta il Codice Etico completo

Segnalazioni - Whistleblowing

In riferimento all’entrata in vigore delle disposizioni del DECRETO LEGISLATIVO 10 marzo 2023, n. 24 (“Attuazione della direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e delConsiglio, del 23 ottobre 2019, riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell'Unione e recante disposizioni riguardanti la protezione delle persone che segnalano violazioni delle disposizioni normative”), la Società ha implementato l’aggiornamento delle procedure in materia di Whistleblowing già adottate nei diversi ambiti e previste dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs.vo 231/2001, con l’approvazione della nuova Policy Whistleblowing in conformità alla normativa.

La Società prevede appositi canali di segnalazione che convogliano le Segnalazioni di qualsivoglia illecito rilevante ai sensi della citata normativa.

I canali interni di segnalazione sono affidati alla gestione dell’Ufficio Segnalazioni Illeciti– Whistleblowing, nel rispetto delle condizioni di protezione della riservatezza dei contenuti e dei diritti del Segnalante.

È istituito apposito canale interno mediante piattaforma informatica dedicata, in linea con i più elevati standard di sicurezza e nel rispetto della privacy. Le segnalazioni possono essere comunque effettuate anche in forma orale, tramite incontro presso l’Ufficio Segnalazioni Illeciti – Whistleblowing.

Entra nella piattaforma Whistleblowing

Segnalanti

Lavoratori subordinati alle dipendenze della Società;

Lavoratori autonomi, nonché i titolari di un rapporto di collaborazione di cui all'articolo 409 del codice di procedura civile e all'articolo 2 del decreto legislativo n. 81 del 2015, che svolgono la propria attività lavorativa presso la Società;

Lavoratori o i collaboratori, che svolgono la propria attività lavorativa presso la Società che fornisce beni o servizi o che realizza opere in favore di terzi;

Liberi professionisti e i consulenti che prestano la propria attività presso la Società;

Volontari e i tirocinanti, retribuiti e non retribuiti, che prestano la propria attività presso la Società;

Azionisti e le persone con funzioni di amministrazione, direzione, controllo, vigilanza o rappresentanza, anche qualora tali funzioni siano esercitate in via di mero fatto, presso la Società.

Oggetto della segnalazione

L’oggetto delle segnalazioni è esteso agli illeciti amministrativi, contabili, civili o penali che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’Ente e agli atti e omissioni che ledono gli interessi finanziari della Unione Europea e/o riguardanti il mercato finanziario interno.
Le segnalazioni, infine, possono avere ad oggetto anche condotte volte ad occultare le violazioni di cui sopra.
All’interno del link, il Segnalante troverà una descrizione orientativa per specifico contesto di segnalazione, in modo da agevolare l’istruttoria della segnalazione.

Contesti di segnalazione

I Contesti di segnalazione sono identificati in relazione ai singoli ambiti di compliance adottati dalla Società, di seguito sinteticamente riportati e descritti:

Whistleblowing Antiriciclaggio – relativo alla specifica segnalazione di violazioni, potenziali od effettive, delle disposizioni dettate in funzione di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo (come da previsioni del Regolamento Antiriciclaggio sopra richiamato).

Whistleblowing 231 – relativo alla specifica segnalazione di violazioni, compiute o tentate, del Codice Etico, del Modello di Organizzazione e dei relativi Protocolli di cui la Società si è dotata

Whistleblowing Anticorruzione – relativo alla specifica segnalazione di violazioni, potenziali od effettive, delle disposizioni dettate in funzione di prevenzione della corruzione (certificazione ISO 37001:2016).

Whistleblowing SA 8000 – relativo alle specifiche segnalazioni di violazioni, potenziali od effettive, delle disposizioni dettate dalla procedura SA 8000 (certificazione SA 8000).

Altro – la Segnalazione può comunque essere inviata mediante un canale aperto e coinvolgere ogni ipotesi di illecito amministrativo, contabile, civile o penale che leda l’integrità della Società, come pure le condotte volte ad occultare le violazioni di cui sopra relativo alle specifiche segnalazioni di violazioni.

Presentazione WhistleblowingPolicy WhistleblowingInformativa Whistleblowing

Certificazioni

La nostra azienda è certificata ISO 9001, che rappresenta uno standard per la gestione della qualità dei nostri prodotti e servizi. Questa certificazione garantisce che i nostri processi siano sempre allineati alle esigenze dei nostri clienti e che il nostro lavoro sia sempre di alta qualità.

Inoltre, abbiamo ottenuto la certificazione ISO 27001, che rappresenta uno standard per la gestione della sicurezza delle informazioni. Grazie a questa certificazione, garantiamo la sicurezza dei dati dei nostri clienti e ci impegniamo a proteggerli da eventuali minacce di sicurezza.

La Rangers è anche certificata ISO 39001, 37001 e 22301.
La certificazione ISO 39001 garantisce che la nostra azienda sia impegnata nella prevenzione degli incidenti stradali, la certificazione ISO 37001 garantisce che adottiamo politiche e pratiche anticorruzione e la certificazione ISO 22301 garantisce che la nostra azienda sia in grado di gestire efficacemente la continuità delle operazioni in caso di emergenze o disastri.

Inoltre, abbiamo ottenuto la certificazione SA8000, che rappresenta uno standard per la gestione della responsabilità sociale. Ci impegniamo a rispettare i diritti dei lavoratori, ad adottare politiche contro la discriminazione e lo sfruttamento, e ad adottare politiche sostenibili.

Rangers ha ottenuto anche la certificazione ISO 14001 e 45001, che rappresentano uno standard per la gestione ambientale e per la salute e la sicurezza dei lavoratori.

Nel 2023, Rangers, ha ottenuto dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato AGCM il rinnovo del Rating di Legalità, con punteggio massimo: ★★★. Questo è un importante riconoscimento del nostro impegno per la correttezza e l’etica aziendale.

Vedi la Politica per la Parità di genere prevista dalla norma UNI PdR 125:2022, che rappresenta un traguardo importante per le aziende che intendono evidenziare il proprio impegno nella realizzazione di un ambiente di lavoro equo e inclusivo.

Grazie a queste certificazioni, garantiamo di operare in modo responsabile, rispettando l'ambiente e la salute dei nostri dipendenti.